Energia per la comunicazione sulla sostenibilità?
Di certo non ci manca

Quando abbiamo rinnovato la grafica del nostro marchio, alcuni mesi fa, abbiamo deciso di arricchirlo con il payoff “energia per la comunicazione”, dove la parola “energia”, usata in senso figurato, indica la vitalità con cui affrontiamo il nostro lavoro. Anche con l’energia in senso letterale abbiamo comunque parecchia familiarità. È uno dei temi che trattiamo, infatti, quando il cliente ci affida il compito di parlare di sostenibilità.

Cosa si intende per sostenibilità oggi? Non solo la ricerca di un migliore equilibrio tra l’essere umano e la natura: anche maggiori diritti, un modo più virtuoso di intendere il lavoro, investimenti, iniziative e azioni che contribuiscano a condurre le idee e le abitudini di vita verso un orizzonte più sereno.

Ebbene, il nostro lavoro consiste nel trasformare questo insieme molto articolato di principi in contenuti strategicamente e creativamente distintivi, perseguendo la trasparenza, la chiarezza, la correttezza delle informazioni, la coerenza e la costanza.

I progetti di sostenibilità ai quali stiamo collaborando riguardano percorsi particolarmente virtuosi, rispondenti al compito di definire, pianificare e attuare politiche aziendali in pieno accordo con gli obiettivi dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dell’ONU. Tra essi, alcuni la cui concretezza è avallata dai dati del rating ESG, giudizio sintetico che valuta la capacità di un’impresa di gestire gli aspetti ambientali, sociali e di governance.

Con Varaschin, brand di riferimento nel settore dell’arredamento outdoor di design, stiamo sviluppando il progetto LEAF, sia “foglia” che acronimo di Life, l’esistenza individuale e collettiva come espressione di equità e inclusività, Environment, l’ambiente da proteggere e valorizzare, Action, le iniziative e i progetti per un mondo più equo e più green, Future, l’impegno per assicurare alle prossime generazioni un avvenire migliore.

Con Domus Line, nome di prima grandezza nel panorama del furniture lighting internazionale, stiamo portando avanti il progetto ROOTS, termine trasversale a un’idea di sostenibilità sia legata al territorio che aperta al mondo, richiamo alla cultura green e all’impegno profuso nel preservare le risorse naturali adottando processi produttivi virtuosi, appartenenza in senso positivo e inclusivo, ritorno all’uomo e ai suoi bisogni fondamentali.

Con ILCAM Group, produttore numero uno in Europa di componenti e accessori per l’industria dell’arredamento, stiamo realizzando diverse iniziative nel quadro di Greennovation by ILCAM Group, “marchio” di una politica ecologica che poggia su solidi pilastri: materie prime riciclate, selezione dei materiali, autoproduzione di energia pulita, efficientamento energetico, adozione dei trasporti intermodali.

Con Klarco, realtà leader nella progettazione e realizzazione di rubinetteria, gruppi doccia di prelavaggio, avvolgitubo automatici e accessori per le cucine professionali e l’industria alimentare, abbiamo intrapreso un percorso di affiancamento che comprende anche la comunicazione di un nuovo progetto di sostenibilità, fondato anch’esso su criteri ESG.

Che dire infine? Avremmo potuto raccontare molto altro ancora, ma, visto che il funzionamento dei sistemi che alimentano i data center implica l’emissione di anidride carbonica, tra le cause principali del surriscaldamento del pianeta, abbiamo scelto di non dilungarci troppo. Ci auguriamo che apprezzerete.